Dr Jekyll e Mr AI. Dal prompt magico alla collaborazione dinamica

Luca Rosati

Architetto dell’informazione e UX designer 
Autore • Speaker e formatore

Andrea Resmini

Associate Professor of Experience Design and Information Architecture

Dove
Auditorium Santa Margherita

Quando
Venerdì 13 ottobre, 15.15

Di cosa parleremo

Il redesign dovrebbe morire in favore di un design continuo (continuous improvement). 

Lo si dice da molti anni, ma almeno in Italia sono rari i casi in cui questo approccio è effettivamente praticato. E se l’intelligenza artificiale (AI) fosse un’opportunità in più per realizzare questo cambiamento?

La chiave sta neI concetto di “design generativo“, la capacità cioè della AI di creare rapidamente molte varianti di un concetto o prototipo a partire da un set definito di input. 

L’esplorazione e l’analisi delle varianti di una tassonomia, di un menu, di una label si velocizza e si potenzia con la AI; può diventare così una routine più facile da svolgere (e magari anche più divertente), debordando dal contesto specifico del (re)design a quello più ampio del design continuo.

 

Attraverso esempi concreti, vedremo come utilizzare la AI alla stregua di una compagna di allenamento. In questo senso, gran parte del valore si sposta dalla ricerca del prompt magico o dell’output perfetto all’interazione dinamica.

 

I biglietti del summit

Non hai ancora deciso se venire al Summit a Venezia? Guarda tutte le tipologie di biglietti e scegli quello che preferisci.

Torna in alto