Alcune riflessioni pratiche e teoriche sui linguaggi e il design

Piero Polidoro

Professore ordinario di Semiotica, Università LUMSA di Roma

Dove
Aula Magna Guido Cazzavillan San Giobbe

Quando
Sabato 14 ottobre, 15.15 

Di cosa parleremo

Il senso è ovunque. La nostra esperienza deriva dall’incontro/scontro fra la nostra proiezione di senso sulla realtà e il modo in cui la realtà, resiste, devia, reagisce. Il design, inteso come progettazione, deve quindi comprendere come gli esseri umani diano senso alla realtà e conseguentemente agiscano; ma deve anche capire come la realtà può essere plasmata (progettata) in modo che certe azioni vengano favorite rispetto ad altre.
Il mio intervento parte da questa premessa e da alcuni punti della teoria del linguaggio e della semiotica per proporre una rapida introduzione a due o tre temi centrali (per es. la natura collaborativa dell’interpretazione, l’importanza della metafora nel pensiero, i modelli semiotici e narrativi per categorizzare i comportamenti, ecc.), seguiti dall’illustrazione di come – anche nei loro aspetti teorici – possano essere utili alle pratiche del design o al mindset del designer.

Torna in alto